Giuliano Scarola

"Producer & Composer" -

Info

  • Giuliano Scarola

Details

Consegue il Diploma di Primo livello con Lode in Musica e Nuove Tecnologie con una tesi dal titolo “La Performance Video in Tempo Reale ”, e il Diploma di Secondo livello in Musica Elettronica con Lode e menzione speciale con una tesi dal titolo “Lì dove risiede il Desiderio – Due casi di videoarte ”, presso il Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, relatore Francesco Scagliola.

Ha seguito seminari e masterclass di composizione con Denis Dufour, Kaija Saariaho, Luca Francesconi, Agostino Di Scipio, Giorgio Nottoli, Francesco Galante, Leonello Tarabella, master su “Hardware Hacking” con Nicolas Collins ecc.. Sue musiche vengono eseguite in vari festival italiani ed esteri, tra gli altri: Festival Internazionale “Maker Faire Rome 2015″, “Fimu Festival” (Belfort – Francia, 2008 , 2010, 2012 e 2015)”, ”Emufest 2014” (Roma), “UrtiCanti 2013” (Bari), “Terra Fertile” (Sassari, 2010), “XVII CIM” (Torino, 2010), “Emufest 2011” (Roma), “LPM 2012” (Roma), “Silence 2012” (Lecce),“Musica Futura” (L’Aquila, 2012).

Si classifica secondo al “Premio Nazionale delle Arti 2010” e primo al Premio Nazionale del 2011, premio bandito dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca), sezione Musica Elettronica con le proprie composizioni “Étude I – Je Dois M’en Aller)”  (2010) ed “Étude II – Je Suis Ici ” (2011).

Cura la regia del suono del brano dal vivo “A Sad Song ” – Francesco Quercia e Valentino De Luca, piazzamento tra le opere finaliste al Premio Nazionale delle Arti 2013, per la sezione “Composizioni Live. Dal 2007 è membro del gruppo di ricerca “Sin[x]thésis”, guidato dal M° Francesco Scagliola, con il quale si esibisce in numerosi concerti in Italia e all’estero. Compone musica per il cinema e il teatro, segue vari progetti dal 2009, come compositore e live electronics performer.

Ha cooperato per la realizzazione di concerti/performance e installazioni Multimediali, unendo la pittura, la danza, la natura ecc., all’arte d’avanguardia.

Leave Comment (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *